Il saffiano è una particolare trama della pelle, sinonimo di bellezza e lusso e sono numerose le case di moda che utilizzano questa pelle “simil-graffiata“. Tantissime borse, portafogli, cinture e accessori donna di Coccinelle e di La Martina (brand argentino molto conosciuto anche nel settore dell’abbigliamento) vengono realizzati in saffiano. Il termine “saffiano” non fa riferimento al tipo di pelle bensì alla sua lavorazione.

Il primo elemento che consente di riconoscere questa pelle è senza dubbio la sua trama, formata generalmente da tante piccole righe incrociate in diagonale: questo effetto viene ottenuto imprimendo il motivo direttamente sulla pelle di vitello. Grazie a questa particolare lavorazione, oltre ad apparire esteticamente ricercata, la pelle di saffiano si presenta incredibilmente morbida al tatto. Un secondo trattamento con la cera la rende resistente all’azione dell’acqua, ai graffi e ad agenti esterni che potrebbero macchiarla.

Il Saffiano di per sé non è un pellame pregiato, quello che lo rendo speciale è la complessità della lavorazione che consiste in circa 12 passaggi diversi di rifinizione in cui l’operatore è impegnato nella finalizzazione di una singola pelle per volta. Inoltre deve essere sempre presente un effetto multi-tono dato dalla differente colorazione che hanno le punte rispetto ai solchi della trama, questo fatto concorre a far sembrare la superficie “in rilievo” e non piatta.

Per le sue caratteristiche è particolarmente adatta alla realizzazione di accessori di pregio: la pelle così lavorata, infatti, è in grado di assicurare la massima praticità e resistenza, senza sacrificare l’eleganza delle borse firmate.

Elena Genesoni

Author Elena Genesoni

More posts by Elena Genesoni

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.